beta-carotene: usi, effetti collaterali, interazioni e le avvertenze

A-beta-carotene, A-beta-carotene, beta-carotene, beta-carotene, beta-carotene Tout Trans, Beta-caroteno, caroteni, caroteni, carotenoidi, carotenoidi, carotenoidi melange, carotenoidi misti, provitamina A, provitamina A.

Beta-carotene è uno di un gruppo di rosso, arancione, giallo e pigmenti chiamati carotenoidi. Beta-carotene e altri carotenoidi forniscono circa il 50% di vitamina A necessaria nella dieta. Il beta-carotene può essere trovato in frutta, verdura e cereali integrali. Può essere fatto anche in laboratorio; Il beta-carotene è utilizzato per diminuire i sintomi di asma causati dall’esercizio fisico, per prevenire alcuni tipi di cancro, malattie cardiache, cataratta e degenerazione maculare legata all’età (AMD), e per il trattamento dell’AIDS, l’alcolismo, l’Alzheimer ‘s malattia, depressione, epilessia, cefalea, bruciore di stomaco, ipertensione, infertilità, il morbo di Parkinson, l’artrite reumatoide, la schizofrenia, e la pelle disturbi tra cui la psoriasi e vitiligine; Il beta-carotene è anche in usato in malnutriti donne (denutriti) per ridurre il rischio di morte e cecità notturna durante la gravidanza, così come la diarrea e febbre dopo il parto; Alcune persone che scottature facilmente, comprese quelle con una malattia ereditaria chiamata protoporfiria eritropoietica (EPP), l’uso di beta-carotene per ridurre il rischio di scottature; Ci sono molte autorità – tra cui Heart Association, la Cancer Society, il World Cancer Research Institute in collaborazione con l’Istituto per la Ricerca sul Cancro, e l’Agenzia internazionale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per la Ricerca sul Cancro – che raccomandano ottenere beta-carotene e altri antiossidanti da cibo, invece di integratori, almeno fino ricerca scopre se gli integratori offrono gli stessi benefici. Mangiare 5 porzioni di frutta e verdura al giorno fornisce 6-8 mg di beta-carotene.

Beta-carotene viene convertito in vitamina A, un nutriente essenziale. Ha attività antiossidante, che aiuta a proteggere le cellule dai danni.

fo efficaci; Trattare sensibilità al sole nelle persone che hanno una forma di malattia ereditaria del sangue chiamato Takin beta-carotene per via orale può ridurre la sensibilità al sole nelle persone con protoporfiria eritropoietica “protoporfiria eritropoietica.”; fo Possibilmente efficace; Una chiamata degenerazione malattie degli occhi maculare legata all’età (AMD). Prendendo il beta-carotene per via orale insieme alla vitamina C, vitamina E, e zinco al giorno, sembra per aiutare a prevenire la perdita della vista e peggioramento di AMD nelle persone con AMD avanzato. Prendendo beta-carotene più antiossidanti, ma senza lo zinco non sembra migliorare avanzata di AMD. Non ci sono prove sufficienti per sapere di prendere il beta-carotene, insieme ad altri antiossidanti che funziona per le persone con malattia maculare meno avanzata. Ci sono prove contrastanti sul fatto che i supplementi di beta-carotene può aiutare a ridurre il rischio di sviluppo di AMD; Cancro al seno. Mangiare più frutta e verdura che contengono beta-carotene sembra diminuire il rischio di cancro al seno nelle donne in pre-menopausa che sono ad alto rischio di ammalarsi di cancro al seno, tra cui quelli con una storia di famiglia e coloro che utilizzano l’alcool eccessivamente; Prevenire le complicanze della malattia polmonare (broncopneumopatia cronica ostruttiva, BPCO). Mangiare più beta-carotene nella dieta sembra aiutare a prevenire la bronchite e difficoltà respiratorie nei fumatori con BPCO, ma i supplementi di beta-carotene non lo fanno .; Gli attacchi di asma innescati da esercizio fisico. Prendendo il beta-carotene per via orale sembra ridurre gli attacchi di asma che sono attivati ​​da esercizio; macchie bianche sulla lingua e la bocca chiamato leucoplachia orale. Prendendo beta-carotene per via orale per fino a 12 mesi sembra diminuire i sintomi di leucoplachia orale; Osteoartrite. Il beta-carotene assunto per via orale può impedire l’artrosi peggioramento, ma non sembra per prevenire l’artrosi; Cancro ovarico. Una dieta ricca di carotenoidi, tra cui beta-carotene, riduce il rischio di cancro alle ovaie nelle donne dopo la menopausa; le prestazioni fisiche. Una dieta che contiene una maggiore quantità di beta-carotene sembra migliorare le prestazioni fisiche e la forza muscolare nelle persone anziane; Prevenire complicazioni post-parto. Prendendo il beta-carotene per bocca prima, durante e dopo la gravidanza sembra ridurre l’incidenza di diarrea e febbre post-parto; le complicazioni legate alla gravidanza. Prendendo il beta-carotene per via orale sembra ridurre il rischio di morte legate alla gravidanza, cecità notturna legate alla gravidanza, e diarrea post-parto e la febbre nelle donne denutriti; Sunburn. Prendendo il beta-carotene per via orale può diminuire scottature in persone sensibili al sole. Tuttavia, prendendo il beta-carotene è improbabile che hanno molto effetto sul rischio di scottature nella maggior parte delle persone. Inoltre, beta-carotene non sembra ridurre il rischio di cancro della pelle o altri disturbi della pelle associati con l’esposizione al sole; fo Possibilmente inefficace; Il morbo di Alzheimer. Una dieta che contiene una elevata quantità di beta-carotene non sembra ridurre il rischio di malattia di Alzheimer; Cataratta. Prendendo il beta-carotene da solo o in combinazione con la vitamina C, vitamina E, e zinco, per 8 anni non ridurre l’incidenza o la progressione della cataratta; Fibrosi cistica. Prendendo beta-carotene per via orale per un massimo di 14 mesi non migliorare la salute dei polmoni nelle persone con fibrosi cistica; Diabete. Alcune ricerche suggeriscono che inizi una dieta contenente una maggiore quantità di beta-carotene è legata ad un ridotto rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Tuttavia, esistono prove contrastanti. L’assunzione di integratori di beta-carotene non riduce il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 o il rischio di subire complicazioni associate al diabete; Moles. La ricerca mostra che l’assunzione di beta-carotene per via orale per 3 anni non riduce lo sviluppo di nuovi moli; rischio complessivo di morte. Alcune ricerche suggeriscono che l’assunzione di integratori contenenti beta-carotene, vitamina C, vitamina E, selenio e zinco per circa 7 anni potrebbe ridurre il rischio di morte negli uomini, ma non le donne. Tuttavia, altre ricerche dimostrano che l’assunzione di grandi dosi di beta-carotene in fino a 12 anni, può aumentare il rischio di morte negli uomini e nelle donne; Ictus. Prendendo beta-carotene per via orale per circa 6 anni non ha alcun effetto sul rischio di ictus nei fumatori di sesso maschile. Inoltre, vi è qualche evidenza che l’assunzione di supplementi di beta-carotene aumenta il rischio di sanguinamento nel cervello nelle persone che bevono alcol; Probabilmente fo inefficace; Prevenire aneurisma aortico addominale, o l’ampliamento di una grande nave che attraversa l’addome. L’evidenza suggerisce che l’assunzione di beta-carotene per via orale per circa 5,8 anni non riduce il verificarsi di aneurisma aortico addominale nei fumatori di sesso maschile; Cancro. Il beta-carotene non sembra per prevenire o ridurre la morte da cancro uterino, cancro cervicale, cancro alla tiroide, cancro alla vescica, tumori della pelle (melanoma, carcinoma basocellulare, il carcinoma a cellule squamose), cancro al cervello, e il cancro del sangue (leucemia). Tuttavia, alcune ricerche suggeriscono una combinazione di beta-carotene con vitamina C, vitamina E, selenio e zinco potrebbe abbassare i tassi di cancro negli uomini, ma non le donne. I ricercatori ipotizzano che gli uomini hanno una minore assunzione di antiossidanti nella dieta e quindi potrebbero beneficiare di più da integratori; Malattia del cuore. Un Science Advisory dalla Heart Association afferma che la prova non giustifica l’uso di antiossidanti come il beta-carotene per ridurre il rischio di malattie cardiache. L’evidenza mostra anche che il beta-carotene, in combinazione con la vitamina C ed E non diminuisce rischio di malattie cardiache; Cancro al colon. La ricerca mostra che l’assunzione di beta-carotene per bocca, da solo o con vitamine C ed E, il selenio, e carbonato di calcio, non diminuisce il rischio di crescita tumorale colon. In alcune persone che hanno avuto tumori del colon rimossi, l’assunzione di integratori di beta-carotene sembra ridurre il rischio di recidiva. Tuttavia, nelle persone che fumano sigarette e bevono alcol, l’assunzione di integratori di beta-carotene aumenta il rischio di nuovi tumori. Non è chiaro se la dieta di beta-carotene riduce il rischio di cancro al colon; Cancro ai polmoni. Prendendo il beta-carotene in realtà sembra aumentare il rischio di cancro al polmone nelle persone che fumano (in particolare quelli di fumare più di 20 sigarette al giorno), ex-fumatori, le persone esposte ad amianto, e coloro che utilizzano alcol (uno o più bicchieri al giorno) in aggiunta al fumo. Tuttavia, il beta-carotene da alimenti non sembrano avere questo effetto negativo. Inoltre, l’assunzione di integratori che contengono beta-carotene, vitamina E e selenio per circa 5 anni non riduce il rischio di morte a persone in precedenza con diagnosi di cancro ai polmoni; Cancro alla prostata. L’assunzione di integratori di beta-carotene non impedisce il cancro alla prostata nella maggior parte degli uomini. In realtà, vi è una certa preoccupazione che gli integratori di beta-carotene potrebbe effettivamente aumentare il rischio di cancro alla prostata in alcuni uomini. Ci sono prove che gli uomini che prendono un multivitaminico quotidiano con un supplemento di beta-carotene separata hanno un rischio maggiore di sviluppare il cancro della prostata avanzato. Inoltre, gli uomini che fumano e prendono il beta-carotene supplementi hanno un aumentato rischio di sviluppare il cancro alla prostata; Prove sufficienti fo; Asma. Mangiare una dieta ricca di beta-carotene non sembra essere collegato con un evento ridotta di asma; Gli effetti collaterali da chemioterapia. Mangiare una dieta ricca di beta-carotene è collegato con effetti tossici ridotti nei bambini sottoposti a chemioterapia per un cancro del sangue chiamato leucemia linfoblastica; le prestazioni mentali. Alcune evidenze suggeriscono che l’assunzione di beta-carotene per un anno non migliora capacità di pensiero e la memoria negli uomini anziani. Tuttavia, prendendo beta-carotene per un massimo di 18 anni possono migliorare tali risultati; cancro esofageo. L’assunzione di integratori di beta-carotene da solo o in combinazione con la vitamina A o vitamina E e vitamina C non sembra ridurre il rischio di cancro esofageo; Helicobacter pylori (H pylori), che provoca ulcere gastriche. Prendendo il beta-carotene per via orale, in combinazione con farmaci da prescrizione, non aiuta trattare l’infezione da H. pylori meglio di soli farmaci da prescrizione; HIV / AIDS. Alcune ricerche suggeriscono che l’assunzione precoce beta-carotene per via orale per 4 settimane aiuta a migliorare la funzione del sistema immunitario nelle persone con HIV. Tuttavia, esistono prove contrastanti; Cancro allo stomaco. Alcune evidenze suggeriscono che l’assunzione di beta-carotene non diminuisce il rischio di cancro gastrico. Inoltre, prendendo beta-carotene in co

Il beta-carotene è probabile SICURO in adulti e bambini se assunto per via orale in quantità appropriate per alcune condizioni mediche specifiche. Tuttavia, i supplementi di beta-carotene non sono raccomandati per uso generale; Il beta-carotene è eventualmente pericolosi se assunto per via orale in dosi elevate, soprattutto se assunto a lungo termine. Alte dosi di beta-carotene possono trasformare la pelle gialla o arancione; Vi è una crescente preoccupazione che l’assunzione di alte dosi di integratori antiossidanti come il beta-carotene potrebbe fare più male che bene. Alcune ricerche dimostrano che l’assunzione di alte dosi di integratori di beta-carotene potrebbe aumentare il rischio di morte per tutte le cause, aumentare il rischio di alcuni tipi di cancro, e forse altri effetti collaterali gravi. Inoltre, vi è anche la preoccupazione che l’assunzione di grandi quantità di un multivitaminico, più un supplemento di beta-carotene separata aumenta la probabilità di sviluppare il cancro alla prostata avanzato negli uomini; Precauzioni particolari Note: Gravidanza e allattamento: Il beta-carotene è probabile SAFE se assunto per via orale in quantità appropriate. Tuttavia, grandi dosi di supplementi di beta-carotene non sono raccomandati per uso generale durante la gravidanza e l’allattamento al seno; Fumo: Nelle persone che fumano, integratori di beta-carotene possono aumentare il rischio di colon, del polmone, e il cancro alla prostata. Non assumere integratori di beta-carotene se si fuma; La storia di esposizione all’amianto: Nelle persone che sono state esposte all’amianto, gli integratori di beta-carotene potrebbe aumentare il rischio di cancro. Non assumere integratori di beta-carotene, se si è stati esposti all’amianto; Angioplastica, una procedura cuore. Vi è una certa preoccupazione che quando le vitamine antiossidanti, tra cui beta-carotene, sono utilizzati insieme potrebbero avere effetti nocivi dopo angioplastica. Essi possono interferire con la guarigione. Non utilizzare il beta-carotene e altre vitamine antiossidanti prima o dopo angioplastica senza la raccomandazione del vostro medico.

Prendendo il beta-carotene, il selenio, la vitamina C e la vitamina E insieme potrebbe diminuire l’efficacia di alcuni farmaci usati per abbassare il colesterolo. Non è noto se il beta-carotene da solo riduce l’efficacia di alcuni farmaci usati per abbassare il colesterolo; Alcuni farmaci usati per abbassare il colesterolo includono atorvastatina (Lipitor), Fluvastatina (Lescol), lovastatina (Mevacor), e pravastatina (Pravachol).

Prendendo il beta-carotene con la vitamina E, vitamina C e selenio potrebbe diminuire alcuni degli effetti benefici di niacina. La niacina può aumentare il colesterolo buono. Prendendo beta-carotene insieme a queste altre vitamine potrebbe diminuire il colesterolo buono.

Le seguenti dosi sono state studiate in researc scientifica; BY MOUT; Per protoporfiria eritropoietica (EPP): dosaggio è basato su età. Per età 1 a 4, la dose giornaliera è di 60-90 mg, età 5 a 8 anni, 90-120 mg, 9 anni a 12 anni, 120-150 mg, età 13 a 16 anni, 150-180 mg, e l’età 16 e più anziani, 180 mg. Se le persone rimangono ancora troppo sensibile al sole utilizzando queste dosi, il beta-carotene può essere aumentata di 30-60 mg al giorno per i bambini sotto i 16 anni, e fino a un totale di 300 mg al giorno per le persone di età superiore a 16 anni; Per prevenire le scottature in persone sensibili al sole: il beta-carotene 25 mg per os al giorno; Per il trattamento legata all’età degenerazione maculare (AMD): beta-carotene 15 mg più vitamina C 500 mg, ossido di zinco 80 mg, e la vitamina E 400 UI al giorno. La dose giornaliera raccomandata di beta-carotene non è stato impostato, perché non c’è stato abbastanza ricerca; integratori di beta-carotene sono disponibili in due forme. Uno è a base di acqua, e l’altro è a base di olio. Gli studi dimostrano che la versione a base acqua sembra essere meglio assorbiti.